Lavoro In Corso

Lavoro In Corso

Se l’afflato del verso sciolto
dalla bottiglia, strappato
ti degusta

inclino ogni responsabilità
a quell’anfora conficcata
nelle sabbie del pensiero

coccio rotto confluente il dotto auricolare
ma di miraggio sa
di sghimbescio, vista di traverso

è un vino che si depone e bronza
al richiamo del vaccino della lingua
ciò che espettoro alla fine

ed anche se non assimili il distillato, la flogorrea, il delirio,

ben ti stia l’ebbro balbettio

alla fine
hai letto
per assopirti
alla fine

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s