Memories

Memories

how memories evaporate in the most inconspicuous of moments sometimes

drained down into a crack in a slate

just disappear for the unexpected relief of our feelings

like wiping a little forgotten scribble on a blackboard

with one’s elbow

by a lucky accident

while passing by

Advertisements
Miraggio

Miraggio

sotto il soffritto a volte ti sfuggono le tegole del gioco

il senno si appanna sbrina e piove fregole sciroppate

la messa a fuoco è obbligatoria ma con svista doppiata

come battimento del cuore ci mancava solo questo

il bersaglio

fa bella mostra di se e perché

l’irraggiungibile mirata di sotto alle ciglia

non si dorme la notte sedotto e abbottonato

gli occhi ancora lì sedati e chiusi

la somma del giorno tirato

lo sguardo riposto nella custodia

dorme e non risponde

nel buio fonde il miraggio

il volto della donna

la sfinge coricata

il simulacro

La bellezza / L’ amore

La bellezza / L’ amore

la promessa / dell’amore

la bugia / dell’amore

l’antefatto / dell’amore

il delirio / dell’amore

il delitto / dell’amore

il diletto / dell’amore

il diritto / dell’amore

il rovescio / dell’amore

la trama / dell’amore

il complotto / dell’amore

la scoperta / dell’amore

la copertina / dell’amore

l’indice / dell’amore

le note a margine / dell’amore

la spiegazione / dell’amore

il dispiegamento / dell’amore

il piegamento / dell’amore

la rettifica / dell’amore

la cacofonia / dell’amore

la bellezza / perduta

la bellezza / ritrovata

la bellezza / annunciata

la bellezza / ritratta

la bellezza / ritrosa

la bellezza / rissosa

la bellezza / molesta

la bellezza / modesta

la bellezza / mi gusta

la bellezza / mi costa

la bellezza / non ha prezzo

la bellezza / non apprezzo

la bellezza / non accetto

la bellezza / non mi accetta

indietreggia esita volge la schiena

si defila e ti sbeffeggia

e già, la bellezza

che va impastata, massaggiata

tornita, lavorata ai fianchi

che va esposta, va libera

inerme ed esausta

e se fosse invece un sogno

inaspettato

nel quale entri

dalla porta accanto alla mia

imperscrutabilmente inabissata

questa bellezza indefinita?

Ritorno dal Viaggio

Ritorno dal Viaggio

nulla ieri accadde

se non il principio dell’orlo

cucito a piombo a bordo del precipizio si viaggia

in attesa all’orizzonte

che il cerchio si chiuda
il ferro della botte stretto

attorno allo steccato
al campo abbandonato
al letto disfatto

la notte che non arriva
ci lascia stupefatti

in sogni perenni
così si avvicina

la curvatura orizzontale

e non c’è giorno uguale all’altro
e tutto il tempo è uguale

trascorso di nascosto
nessuno se ne accorse

anche oggi accade
l’anniversario del nulla

Senza Titolo

Senza Titolo

Vedere la neve che cade

titubante

fredda

e’ il ricordo di un bambino che pregustava avventura e nuovi spazi sui campi innevati

Adesso ascolto l’atterraggio dei fiocchi

riverso sul suolo

il cielo una coperta bianca

e m’ addormento

Chi vide quei fiocchi

da dove

c’è un universale qui

che si nasconde

e cade la neve negli occhi del mondo